flat nuke

Cepu e dignità.....

news.pngUniversita', ecco la riforma Cepu
Il colpo arriva a sorpresa, e a legislatura quasi finita, nel decreto
di programmazione 2010-2012
Le telematiche potranno riconvertirsi in atenei tradizionali
<http://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2010/11/18SI94007.PDF>

 il conflitto di interessi è il vero cancro
della politica italiana, l'antico vizio del
trasformismo.


DOPO LA FIDUCIA

Facce tese nella mia scuola prima del voto parlamentare. Molti colleghi
cercavano affannosamente notizie su come andavano le votazioni. Gran parte degli
studenti erano in manifestazione, ma i pochi rimasti li sentivo che si
scambiavano opinioni. Facce lunghe, molto lunghe, dopo aver saputo che
Berlusconi ce l'aveva fatta. Discorsi tipo: "sono anni che facciamo delle cose,
e questi sono i risultati?" Divisioni tipo: "la gente se ne frega, quello là
resterà su in eterno" oppure "bisogna inventarsi qualcosa di diverso che faccia
un botto". Dubbi tipo: "ma serve qualcosa fare sciopero o manifestazione?". E
tutti: "e ora cosa ci inventiamo?"

(leggi tutto per articolo Michele Corsi)



DOPO LA FIDUCIA

Facce tese nella mia scuola prima del voto parlamentare. Molti colleghi
cercavano affannosamente notizie su come andavano le votazioni. Gran parte degli
studenti erano in manifestazione, ma i pochi rimasti li sentivo che si
scambiavano opinioni. Facce lunghe, molto lunghe, dopo aver saputo che
Berlusconi ce l'aveva fatta. Discorsi tipo: "sono anni che facciamo delle cose,
e questi sono i risultati?" Divisioni tipo: "la gente se ne frega, quello là
resterà su in eterno" oppure "bisogna inventarsi qualcosa di diverso che faccia
un botto". Dubbi tipo: "ma serve qualcosa fare sciopero o manifestazione?". E
tutti: "e ora cosa ci inventiamo?"

Eppure credo che, a patto che certe cose continuiamo a farle e meglio, "loro"
siano più nei guai di noi. E vorrei qui spiegare secondo me il perché.

Cosa c'era un anno fa? Un governo solidissimo, senza crepe, con sondaggi che
mostravano il perdurare della sua egemonia nella società. Oggi ci ritroviamo con
lo stesso governo, ma appeso a pochi voti, in caduta nei sondaggi, e con un
secco aumento della protesta di piazza. Merito delle contraddizioni interne alla
maggioranza? In parte, certo. Ma guardando a quelle contraddizioni e al quadro
più generale del nostro Paese non possiamo non vedere che quella divisione è il
portato politico ultimo dello smottamento progressivo della credibilità sociale
del berlusconismo. I poteri forti lo hanno abbandonato: da ultimo persino la
Confindustria. E quelli deboli stanno sentendo il morso della crisi che nessuna
tv ormai riesce più a nascondere. La base sociale di questo governo si
assottiglia ogni giorno di più.

E tutto ciò purtroppo senza un particolare merito delle grandi forze
organizzate, sociali e politiche, che dovrebbero fare opposizione. Non è stato
un bello spettacolo constatare che la FLC a livello nazionale, tanto per fare un
esempio, non abbia indetto uno sciopero proprio quando il perno della crisi
girava intorno alla scuola e all'università. Far reggere lo scontro in gran
parte a quelli che gli adulti sono abituati a considerare dei "ragazzini", cioé
gli studenti medi, non è stato uno spettacolo edificante. Dover andare a scuola
e sentirmi chiedere dagli studenti: "ma i prof non fanno niente?" mi ha messo un
po' a disagio, per così dire.

Il PD ha promosso una manifestazione a ridosso della votazione della fiducia.
Quindi in qualche modo "è stato sul pezzo". Le parole di Bersani sulla scuola,
però, sono, a dir poco, generiche. Siamo così sfiduciati nei confronti di questa
opposizione che diamo per scontato che dalle bocche dei suoi dirigenti non
usciranno mai frasi come: "quando andremo al governo ripristineremo tutti i
posti tagliati", "sbloccheremo il contratto", "assumeremo i precari". Perché è
una opposizione che preferisce perdere, che ritrovarsi a leggere i rimproveri
degli editorialisti del Sole 24 Ore. Gli stessi che, comunque, non li votano.

Ma ciò che mi ha impressionato in quest'ultimo mese e mezzo è constatare come,
anche grazie all'assenza di un'opposizione organizzata credibile, quelle che una
volta si definivano "le masse", e che per quel che mi riguarda lo sono ancora,
sono andate a diretto contatto con il "potere". Le città più importanti si sono
trovate assediate, con la polizia che difendeva qualche palazzo simbolico, a
volte senza nemmeno riuscirci. Guardiamo questa situazione con gli occhi del
potere: non è forse una situazione potenzialmente pericolosa? Su chi contano per
"difendersi"? Sui poliziotti? Quegli stessi poliziotti che con una protesta
clamorosa sono andati a suonare il clacson sotto la casa di Berlusconi per
contestare i tagli che li riguardavano? La mancanza di efficaci strumenti di
canalizzazione del dissenso (a causa di una sinistra acciaccata e un po'
rincoglionita e la censura sui media) costringe la gente al confronto diretto e
rabbioso, contro un governo che gran parte degli strati della società non
vogliono più: una dinamica potente, di cui faremmo un errore a non intuire le
potenzialità positive. Non scomodo esempi impegnativi come quelli dei regimi in
giro per il mondo crollati sotto un'imprevista e massiccia pressione popolare,
ma per i più vecchi può valere il ricordo tutto italiano di Craxi: una potenza,
un anno prima di essere seppellito da una marea di monetine.

La crisi politica in cui il governo è precipitato nell'ultimo periodo, un
governo che aveva sino a pochi mesi fa la maggioranza più ampia dell'Italia
repubblicana, è avvenuta sul "nostro" terreno: università, scuola, ricerca. E'
un caso? Non direi. E' stato uno dei pochissimi terreni sui quali più tenace e
continuativa è stata la resistenza al berlusconismo negli ultimi dieci anni. E'
merito del lavoro minuto, quotidiano, di tutti noi.

Non sto con questo affermando che dobbiamo aspettare chissà che sommovimento
sociale. Però non deprimiamoci per sconfitte tutte provvisorie, perdendo di
vista la dinamica di fondo. Dobbiamo continuare a fare quello che stiamo già
facendo e farlo ancora meglio, visto che qualche risultato l'ha dato, e ne può
dare ancora di più. Il lavoro cui mi riferisco è il lavoro minuto degli
attivisti del popolo della scuola, fatto di comitati, riunioni, assemblee di
istituto, mozioni, proteste, collettivi, manifestazioni, raccolte di firme...

La Gelmini è passata nella scuola, ma: c'è ancora la terza ondata di tagli da
imporre: glieli vogliamo far passare aggratis? La riforma delle superiori
dev'essere completata: lasciamo finire il lavoro in tutta serenità? Il tempo
pieno è bombardato: non cerchiamo di salvare quel che si può? Mai come
quest'anno possiamo ambire a impedire alla Gelmini di andare avanti col suo
progetto. E il decreto Gelmini dell'università deve comunque passare ancora per
un ramo del parlamento. Ecc. ecc. ecc. Non ci sarà nessuna spallata, se non la
prepariamo con anni di resistenza costante e pignola.

Oggi è una giornata di delusione per tanti. Speravamo tutti che quello lì si
prendesse una sberla. Su internet ho letto un pezzo che portava per titolo: "una
giornata di disonore per il nostro Paese". Beh, non sono d'accordo. Vedo un
altro aspetto della giornata di oggi. Sono settimane che gli studenti medi sono
in agitazione, e questa mattina hanno di nuovo invaso le città prendendosi la
responsabilità sociale di rappresentare lo scontento di noi tutti. Gli incidenti
del pomeriggio sui quali i media focalizzano la loro attenzione non possono
certo nascondere questo dato fondamentale. E allora penso con l'orgoglio di
vecchio prof: quel che resta dell'onore dell'Italia è stato oggi salvato nelle
strade da un'armata di chiassosi e coraggiosi ragazzini. Questo è il titolo
giusto.

Pubblicato Mercoledi 15 Dicembre 2010 - 10:54 (letto 3264 volte)
Comment Commenti (10) Print Stampa

avatarDa: Megan Data: Mercoledi 11 Aprile 2012 - 14:18

cheap evening dress cheap evening dress Caleb modest wedding gowns modest wedding gowns

avatarDa: Megan Data: Giovedi 14 Giugno 2012 - 16:44

fake watches for men fake watches for men, Thomas, fake tag heuer fake tag heuer

avatarDa: Samantha Data: Sabato 30 Giugno 2012 - 03:07

or steel, but also offer three different dial colors that represent different moods we give to the moon 8211; or at least the views we see of it. There is always the gray-silver moon we see, a line wedding dresses . but there is also the white barren moon, and the dark light-less moon. Each of these,moods,is represented in one of these colors. If you don,t buy that, a line bridal gowns . mood,langauge, then this is a way of having a few different color options 8211; fair enough.The actual moon surface on this watch is refined a bit (over the original Moon Dust DNA line) 8211; made too look a bit more,dry,and somber. 2012 elegant ball gowns . With cracked surfaces and more realistic shading. There are no browns really on the moon as was a major color of the original watches (still less than a year old). Much of the inside of the watch and the case is the same

avatarDa: Samantha Data: Martedi 24 Luglio 2012 - 14:35

that;s going to take location: fake watches . 1 for the wedding event and secondly for the winter holydays. replica tag heuer . There are lots of gorgeous winter themed wedding dress style that 1 can select from, depending on just how much skin is willing to cover.In general, winter brides are selecting a full floor length ball gown wedding dress produced in a much more contemporary style, with ¾ sleeves or illusion sleeves.In the event you really dislike the concept of wearing a sleeved wedding dress, you can attempt some thing much more comfy, like a covering bolero with cap sleeves or maybe a fur coat, fake rado . a hooded cape replica seiko, lace wrap fake rolex for sale, a shawl or maybe a matching jacket.Winter will be the finest time of year to wear a innocent stunning white wedding dress.A red winter wedding dress may also make an outstanding option for those who;re preparing a Christmas

avatarDa: Leonard Data: Mercoledi 25 Luglio 2012 - 09:13

replica watches for men replica watches for men, Kayla, replica sub mariner rolex

avatarDa: Leonard Data: Martedi 11 Settembre 2012 - 16:16

replica rolex replica rolex, Morgan, custom rolex

avatarDa: samanth8a Data: Giovedi 18 Ottobre 2012 - 04:58

long prom dresses long prom dresses

avatarDa: samanth8a Data: Martedi 23 Ottobre 2012 - 05:53

cheap watches for men cheap watches for men Garrett replica rolex datejust 2 replica rolex datejust 2

avatarDa: samanth8a Data: Venerdi 14 Dicembre 2012 - 07:59

mascot costumes mascot costumes

avatarDa: Megan Data: Venerdi 18 Gennaio 2013 - 10:23

brautkleider mieten brautkleider mieten, Evan, [img]http://www.birthdress.net/images/thumbnails/dress-1/MX2377.jpg[/img]



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Fedeli...ai paradossi (05/03/2017 - 14:09) letto 2676 volte
Read Quelli che….il giorno dopo…. (08/12/2016 - 13:11) letto 2666 volte
Read La politica che ha il dovere di decidere (anche per noi) (04/12/2016 - 14:11) letto 2557 volte
Read Quando le parole mancano.... (11/10/2016 - 13:14) letto 2214 volte
Read Da che parte sta la Cisl? (09/09/2016 - 15:43) letto 2758 volte
Read Ubriacature e scelte....su cui ripensare (15/08/2016 - 21:51) letto 2729 volte
Read Un Dirigente scolastico sul Bonus Merito- forse emerge qualche problema? (30/07/2016 - 17:05) letto 3018 volte
Read Risposta alla lettera-opinione del Dirigente Eramo su "L'esame di terza media va cambiato" (25/07/2016 - 15:42) letto 2472 volte
Read Conferenza stampa Campagna referendum Sociali-Parma (15/07/2016 - 18:56) letto 2436 volte
Read Organici 16-17: Il gioco delle tre carte (25/05/2016 - 08:30) letto 2871 volte
Read Lettera alla Gazzetta di Parma su organico funzionale- mai pubblicata (24/12/2015 - 07:02) letto 3220 volte
Read Corteo 17 novembre (25/11/2015 - 10:12) letto 2691 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
news.png
 
Calendario
Data: 13/07/2024
Ora: 12:10
« Luglio 2024 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
 
Login





Choose your language:
deutsch english español français italiano português
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti
 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi
 
Scegli il tema
flatcry_ori flatcryscuola headlinesblue 
Per informazioni clicca qui: E-Mail
Freely inspired to Mollio template