flat nuke

Quelli che….il giorno dopo….

news.png

Interessante leggere i commenti “del giorno dopo” sui giornali, relativi al “merito” della Riforma Costituzionale appena bocciata dal referendum.

Interessante leggere il commento del Direttore della Gazzetta di Parma, che in perfetta linea con l’Unione Industriali, ha appoggiato a spada tratta il SI.

Ora, dopo la sconfitta, definisce una serie di errori del Presidente del Consiglio dimissionario, tra cui l’insieme di atteggiamenti un po’ “duceschi” e “l’aver avuto troppa fretta nel fare le riforme- forse per una vocazione a voler bruciare le tappe- finendo con il raffazzonarle, e legando ad esse il suo destino”.

Quindi, se la valutazione a posteriori è di riforme “raffazzonate”, perché i cittadini avrebbero dovuto approvarle e costruire su questi presupposti una Costituzione che durasse negli anni a venire?

Come mai la valutazione della Riforma cambia, in base al risultato ottenuto?

Non sarebbero state “riforme raffazzonate” anche in caso di vittoria?

Perché i cittadini avrebbero dovuto accettare il ricatto tra “governo” e “Costituzione raffazzonata”?

 

Perché dovrebbero sentirsi in colpa, coloro che hanno votato No, per il caos istituzionale attuale, provocato dalla scarsa lungimiranza di chi ha lasciato il paese senza leggi elettorali coerenti e sperimentate, legittimate da una Costituzionalità sancita dalla Corte?

Perché avrebbero dovuto accettare il ricatto a naso chiuso, come hanno fatto tanti “servi fedeli” o “riformatori dal naso tappato”?

Quale sarà il prossimo governo e come uscire dall’impasse della mancanza di leggi elettorali legittime e coerenti non è responsabilità di chi ha votato coerentemente NO, dichiarandolo da tempo, e lottando per renderne pubbliche le ragioni, nel silenzio dei media dominanti.

E’ responsabilità di chi ha trascinato il paese in una grande scommessa su sé stesso, senza aver avuto la lungimiranza di garantire un futuro istituzionale anche in caso di bocciatura della riforma proposta.

Ci sarà via di uscita solo in caso di onestà e coerenza, ammettendo gli errori commessi e scegliendo vie diverse, per il futuro.

Purtroppo i segnali emersi in questi giorni dicono altro, solo mosse tattiche per riposizionarsi verso un potere futuro, da riconquistare.

Non uno sguardo vero sui bisogni veri dei cittadini e del loro desiderio di cittadinanza rappresentata degnamente.

Non basta esaltare il dato di partecipazione al referendum, se non si ascoltano i significati dei voti espressi da così tanti cittadini che avevano persino perso la speranza di dire la loro e domenica l’hanno detta.

Giordano Mancastroppa
maestro elementare e membro Comitato per il NO-Parma











Pubblicato Giovedi 08 Dicembre 2016 - 13:11 (letto 2340 volte)
Comment Commenti? Print Stampa



Le ultime notizie relative a questo argomento

Read Fedeli...ai paradossi (05/03/2017 - 14:09) letto 2316 volte
Read Quelli che….il giorno dopo…. (08/12/2016 - 13:11) letto 2340 volte
Read La politica che ha il dovere di decidere (anche per noi) (04/12/2016 - 14:11) letto 2219 volte
Read Quando le parole mancano.... (11/10/2016 - 13:14) letto 1900 volte
Read Da che parte sta la Cisl? (09/09/2016 - 15:43) letto 2247 volte
Read Ubriacature e scelte....su cui ripensare (15/08/2016 - 21:51) letto 2128 volte
Read Un Dirigente scolastico sul Bonus Merito- forse emerge qualche problema? (30/07/2016 - 17:05) letto 2523 volte
Read Risposta alla lettera-opinione del Dirigente Eramo su "L'esame di terza media va cambiato" (25/07/2016 - 15:42) letto 2141 volte
Read Conferenza stampa Campagna referendum Sociali-Parma (15/07/2016 - 18:56) letto 2121 volte
Read Organici 16-17: Il gioco delle tre carte (25/05/2016 - 08:30) letto 2365 volte
Read Lettera alla Gazzetta di Parma su organico funzionale- mai pubblicata (24/12/2015 - 07:02) letto 2860 volte
Read Corteo 17 novembre (25/11/2015 - 10:12) letto 2384 volte

Tutte le notizie relative a questo argomento
news.png
 
Calendario
Data: 28/01/2023
Ora: 04:03
« Gennaio 2023 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
 
Login





Choose your language:
deutsch english español français italiano português
 
Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 3 ospiti
 
Sondaggio
Nessun sondaggio attivo in questo momento:
vecchi sondaggi
 
Scegli il tema
flatcry_ori flatcryscuola headlinesblue 
Per informazioni clicca qui: E-Mail
Freely inspired to Mollio template