LA NOTTE DEL GRANDE TELEMELONI...


 

La Madre

 

<<Pronto?>> <<Giorgia, ricordi quando hai detto,

tre giorni orsono, che o la va o la spacca?>>

<<Embè?>> Donzelli che, di proprio, un’acca

a coglier più che sovente è in difetto,

 

è di naso sensibile, e lo schietto

olezzo inconfondibile di cacca

che percepì, perigliò la baracca!

Subita Giorgia rovesciò ‘l concetto:

 

<<Contrordine compa…., cioè, camerati;

la riforma la madre non è più!>>

Così, sacrificando un poco l’ego,

 

rispolverò l’abitual “Me ne frego!”.

Zitta, chissà perché, la sua tribù;

hanno paura, Schlein li ha minacciati.

 

Massimo “Er soneggiatore”




Immagino che il canone ce lo stia già ampiamente facendo pagare...


Articolo tratto da: Rattigan's Drawings - http://www.rknet.it/draw/
URL di riferimento: http://www.rknet.it/draw/index.php?mod=read&id=1716706507